domenica 22 dicembre 2013

auguri a tutti

Concerto di flauti: Musica e Poesia


Musica e poesia, musica è poesia: alla radice delle due arti c'è l'elemento sonoro, la musicalità.
La musica va più vicino all'infinito, all'essenza delle cose ed eleva l'animo di chi li ascolta. 
Questo è stato il nostro concerto per flauti, un momento di magica poesia nel clima del Natale in cui i ragazzi delle 2' e 3' medie hanno eseguito brani strumentali natalizi diretti dal Prof. Vincenzo Iodice.
Un concerto che è stato dono, omaggio alla bellezza, ad una bellezza antica e spesso dimenticata, esaltata nei secoli da poeti e cantautori: la bellezza della nostra Terra tanto martoriata.
Ecco, perché, quest'anno abbiamo voluto che fosse Lei la protagonista, a Lei abbiamo fatto un dono, un bel regalo: la musica e la poesia della splendida canzone "Torn a Surrient", che ha come sfondo l'incantevole paesaggio della costiera, con i suoi giardini terrazzati che degradano verso il mare e che inebriano l'aria con il loro profumo di fior d'aranci.
L'atmosfera romantica e sognatrice fa dei due amanti una cosa sola, la bellezza della terra si fonde con la bellezza dell'amore che altro non chiede che ritornare in quel luogo per ritornare ad essere felice, per ritornare a rinascere.
Ed è questo l'augurio che facciamo alla nostra Terra: rinascere!

mercoledì 18 dicembre 2013

festa del dolce


qui le FOTO
Serata ricca di emozioni, all’istituto Fratelli Maristi, dove nell’ambito della tradizionale Festa del Dolce, è stata accolta la Luce di Betlemme sulle note dei Direzione Gospel. Nella Chiesa della Natività a Betlemme vi è una lampada ad olio che arde perennemente da moltissimi secoli, alimentata dall’ olio donato a turno da tutte le Nazioni cristiane della Terra. Dal 1986, su iniziativa degli scout austriaci, una lampada viene accesa con quella luce e trasportata in aereo in Austria, da cui partono i treni che la diffondono in tutta Europa. Nel nostro paese la sede di partenza è stata ancora una volta Trieste, ed è da lì che è ha preso il via il convoglio che attraversando lo stivale ha portato la Luce di Betlemme nelle varie stazioni, tra cui quella di Aversa, dove gli scout del gruppo Giugliano 2 – con sede proprio ai Fratelli Maristi – insieme ad una delegazione di animatori dei gruppi maristi, l’hanno accolta accendendo la propria lampada e portandola in istituto. Qui ad attenderla c’era la foltissima comunità degli alunni e delle loro famiglie, impegnati nella Festa del Dolce che ha raccolto fondi per la scuola marista di Aleppo, in Siria, terra martoriata dalla guerra, dove i fratelli Maristi continuano la loro opera educatrice nonostante le ingenti difficoltà. Le note dei Direzione Gospel hanno accompagnato il suggestivo ingresso della lampada che poi ha dato vita alle tante candele che genitori e bambini avevano portato da casa. Un segno di speranza, un messaggio di pace da portare ai propri cari, con quella luce che ogni anno, simbolicamente, torna a nascere a Betlemme e nei cuori dei cristiani.
Fin dalla mattina l'arrivo delle torte e la sistemazione in aula Pietro Cannone, poi la vendita e la premiazione (qui le torte premiate invitiamo chi non ha ancora ritirato il premio a passare in Direzione). I giochi per gli alunni della 4 e 5 elementare hanno riempito di allegria il pomeriggio insieme agli stand preparati dal gruppo Scout. Commovente il concerto Gospel e l'arrivo della Luce di Betlemme. 
Sono 20 anni che si celebra la Festa del Dolce e ogni anno viene migliorata coinvolgendo sempre più persone, in questo modo a piccoli passi si riesce a donare alla città di Giugliano un momento speciale in cui respirare aria di vero Natale.

lunedì 9 dicembre 2013

Paolo Curtaz - Coraggio. Alzati. Ti chiama.

Una serata densa quella con Paolo Curtaz, fatta di ricche riflessioni che ognuno di noi lì presente ha sentito proprie…
Bartimeo è il personaggio del Vangelo di Marco che abbiamo conosciuto: Gesù lo incontra sulla strada che da Gerico sale verso Gerusalemme.
Bartimeo era seduto su quella strada, povero, solo con la sua cecità giudicata dagli altri come giusta punizione per i suoi peccati.  Il giudizio degli altri pesava su di lui quanto la sua stessa cecità, egli vive solo, siede ai margini e se Dio c'è non è per lui. Egli elemosina, mendica, aspetta tutto dagli altri.
Ciascuno di noi è quel Bartimeo, come lui aspettiamo qualcosa, come lui siamo mendicanti di pace, di felicità, del senso della vita, cerchiamo la Luce che guarisca le nostre cecità, che rischiari il buio nel quale siamo immersi… Bartimeo rappresenta l'umanità intera, Bartimeo è ognuno di noi!
Ma egli sente Gesù che passa e comincia a gridare: Gesù, abbi pietà di me.
Bartimeo non chiede a Gesù di vedere, ma gli chiede pietà, gli chiede compassione, chiede che qualcuno lo consideri. La folla lo rimprovera, gli dice di stare zitto, ma egli urla ancora più forte. Gesù si ferma. Sì, si ferma e guarda la sua vita, guarda la nostra vita e ci chiama.
La folla, la gente tutta che disprezzava quel cieco diviene ora tramite e volgendosi a Bartimeo gli dice Coraggio. Alzati. Ti chiama.
Gesù ci chiama! Come Bartimeo gettiamo via il mantello, i nostri pesi, e con un balzo andiamo da Lui. -Cosa vuoi che io faccia per te? – Signore, che io veda!-
Il suo grido è il nostro grido, la sua cecità è la nostra tenebra, la sua preghiera la nostra richiesta: Signore fa che io possa vedere perché lo voglio!
Bartimeo subito riacquista la vista e incomincia a seguirlo. Come Bartimeo alziamoci e iniziamo a seguire Cristo sul suo cammino senza aver paura, ma con coraggio perché è Lui che ci chiama!
Grazie Paolo per aver condiviso con noi.

sabato 7 dicembre 2013

LIBERA… la differenziata e il riciclo dei rifiuti!

qui LE FOTO
Giugliano apre finalmente le porte alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani (o forse!!) e i ragazzi del Liceo Scientifico dei Fratelli Maristi, si impegneranno ad esserne promotori attivi. Tutte le cose che l'uomo crea e poi utilizza sono destinate, prima o poi, a diventare inutilizzabili e quindi a trasformarsi in rifiuto. I rifiuti sono i residui delle attività industriali, artigianali, agricole, e dei consumi dei cittadini. In una società come la nostra, basata prevalentemente su un utilizzo sfrenato di beni di consumo e di risorse, il problema dello smaltimento è diventato uno dei più difficili da risolvere, nel nostro territorio di Napoli nord e Caserta il problema degli incendi dolosi di rifiuti urbani indifferenziati sta diventando insostenibile ed è responsabile, insieme all’interramento di sostanze tossiche, del danneggiamento irreparabile dei terreni, dell’aria e dell’acqua di quella che ormai è denominata la Terra dei Fuochi. All’inizio di un percorso che vedrà gli studenti del liceo impegnati nell’approfondimento di tematiche quali : ecomafie, inceneritori e termovalorizzatori, smaltimento di rifiuti speciali e biocidio nella Terra dei Fuochi, gli studenti stessi sono i protagonisti di un percorso che vuole invitare a riflettere sull’importanza di differenziare, di contenere gli sprechi, di “riutilizzare” ciò che è ancora utile…insomma di usare la loro fantasia per ricercare la bellezza in ciò che a tutti sembra solo spazzatura. In passato, nelle zone la cui l’economia era basata fondamentalmente sulla agricoltura,come la Campania, il problema non sussisteva: i rifiuti alimentari venivano utilizzati per cibare il bestiame o per farne concimi, mescolati con il letame delle stalle; gli altri rifiuti venivano generalmente bruciati nelle stufe e non inquinavano perché non contenevano sostanze sintetiche come le plastiche. 

lunedì 2 dicembre 2013

Progetto "Riciclandia ": i bambini alla scoperta del valore dei .....Rifiuti!!


Sabato 30 Novembre i nostri alunni delle classi 4 A e 4 B della Scuola Primaria, insieme ai loro docenti  e ad esperti di Laboratorio della fattoria didattica "Scopriamo la nostra Terra " di Pollena Trocchia, hanno potuto agire con le loro mani usando i rifiuti bottiglie in plastica, cd vecchi, scatoline di cartone, per ottenere splendidi manufatti! Con ciò hanno potuto comprendere, anche attraverso il gioco, quanto siano importanti la raccolta differenziata ed uno stile di vita che tiene conto delle problematiche ambientali; agire con i rifiuti e scoprire quanto lunga sia la vita di ciò che scartiamo!

                                          La direttrice
Ecco i nostri campioni di creatività e impegno!



sabato 30 novembre 2013

catechismo 4 - partiti alla grande

Pronti ... VIA!!!
Ecco siamo partiti per una nuova avventura. I bambini sono incuriositi, le mamme sono contente di affrontare discorsi nuovi, gli insegnanti sono entusiasti e Fr Stefano ...è ancora una volta una guida coinvolgente per tutti.
I primi incontri sono stati di formazione per i catechisti che hanno dovuto affrontare argomenti e domande a cui credevano di dare facili risposte, ma che in realtà hanno dato il via ad ampi confronti e lunghe discussioni... "Il centro della nostra fede",... "La Bibbia", ... "Il Credo".
Poi c'è stato il primo ingresso dei ragazzi in uno splendido pomeriggio di giochi e condivisione di semplici prove che hanno portato alla formazione di 8 gruppi.
Finalmente lo scorso mercoledì pomeriggio c'è stato il primo vero incontro di catechismo per i bambini delle quarte.

Fratello Benedetto Termini

Vi lascio nei Sacratissimi cuori di Gesù e di Maria 
aspettando di poterci riunire nella beata eternità.
San Marcellino
V
Il Fratello Provinciale, la Comunità di Carmagnola
ed i parenti annunciano la morte del

Fratello Benedetto Termini
avvenuta a Carmagnola il 28 novembre 2013 alle ore 22,40

Il Fratello Benedetto Termini nasce a Roma il 4 luglio 1932 da Tarquinio e Rosa Di Pietro.
A 12 anni entra nel seminario minore di Fiuggi e da lì, nel 1946, parte per Ventimiglia per il postulato ed il noviziato al termine del quale emette i voti di castità, povertà e obbedienza nell’Istituto dei Piccoli Fratelli di Maria. Scelta che confermerà in maniera definitiva con la professione perpetua a 21 anni.
Dopo i primi anni trascorsi a Ventimiglia, e un anno a Piove di Sacco (51-52), Benedetto si inserisce nelle scuole di Genova dal 52 al 61 e successivamente viene incaricato dei convittori di Viterbo e dei seminaristi a Ventimiglia.

venerdì 29 novembre 2013

Le 2°medie a lezione di grammatica... al teatro Totò per un giorno....

Per le seconde medie dell'istituto è stato emozionante e divertente assistere ad una lezione di grammatica un po' particolare, fatta dalla platea di un teatro, dalla quale spesso si poteva interagire con gli attori, come se fosse stata una sola grande aula, e qualcuno vi è pure salito sul palco... Del resto, la scena riproduceva esattamente una classe e una prof. di italiano alle prese con la vera e propria missione di correggere i numerosi errori nell'uso della lingua italiana da parte di alunni volenterosi e non, di apprendere l'amata quanto difficile lingua di Dante, troppo spesso nascosta e “mortificata” dalle simpatiche abbreviazioni dei teenagers, ormai abituati a comunicare puntando le parole fino a ridurle in sillabe tanto criptiche da essere capite solo da chi li usa... 
Missione quasi miracolosa, di chi combatte ogni giorno la fatidica battaglia al motto de: “la grammatica si combatte con la grammatica”, fino a comprendere con un sorriso che giocando con gli errori si finisce con l'apprendere il modo giusto per scrivere ed esprimersi; sicuramente anche il buon Totò si sarebbe ricreduto sull'affermazione: “se ha dei figli li faccia sguazzare nell'ignoranza”...Infine, a teatro passa un messaggio non solo “grammaticalmente corretto”, ma anche morale: l'importanza di saper comunicare non solo ed eslusivamente attaverso facebook o what's up, ma incontrando gli amici e guardadoli negli occhi... magari dopo averli invitati con un sms del tipo: “Usciamo?.. t.v.b.!”

                                                                                                                        Prof. Isa Laura


                                                                                                                                                                               

mercoledì 20 novembre 2013

American High School



qui le FOTO
Esperienza indimenticabile per i ragazzi del quarto Liceo in visita presso la scuola americana di Gricignano! Per un giorno i  nostri alunni hanno vissuto a stretto contatto con studenti americani seguendoli passo passo nella loro giornata scolastica osservando con stupore, talvolta, le differenze tra il loro sistema scolastico e quello dei coetanei americani. Da non tralasciare l'aspetto della socializzazione che ha visto la lingua inglese come strumento indispensabile.
Ora tutti pronti a ricambiare l'ospitalità!

martedì 19 novembre 2013

Marcellino punto e a capo ... il sogno marista.

Due giorni per riflettere insieme, per vivere in consapevolezza la missione educatrice alla luce del nostro padre Champagnant, anticipatore della pedagogia moderna.
Ci siamo ritrovati a Roma, docenti e responsabili maristi, per approfondire il carisma di Marcellino: uomo pratico, radicato nella realtà del suo tempo, comprende che la povertà culturale e spirituale è il più grande male in cui un giovane possa incappare.
Marcellino propone un ideale di vita folle, in tempi di pedagogia del rigore affermava che per educare i ragazzi bisognava amarli e raccomandava ai suoi Fratelli "i più bisognosi", coloro che non avevano niente e nessuno, coloro che non sapevano dove andare.
Oggi, come allora, essere docenti è sfida ardua, ancor di più essere docenti Maristi.

domenica 17 novembre 2013

Ei-Pass DIPLOMI 4 LICEO - fine di un cammino


qui le FOTO

Sabato scorso con una piccola cerimonia abbiamo consegnato gli attestati EI-PASS ai nostri alunni del 4 Liceo Scientifico. E' stato un cammino durato 3 anni, una sfida che abbiamo raccolto e non senza qualche inconveniente i nostri ragazzi hanno portato a termine. Grazie anche a Orazio (Informatica Team) che ci supporta con la sua professionalità e soprattutto grazie a voi che piano piano attraverso i 7 moduli avete conseguito un piccolo traguardo.
Cogliamo l'occasione (anche attraverso questo video) a sottolineare la filosofia che come Maristi vogliamo insegnare e trasmettere ai nostri alunni, l'innovazione è CULTURA prima che EVOLUZIONE tecnologica. L'uomo e la donna rimarranno sempre al centro di tutti i nostri sforzi e tutti i mezzi che la teconologia ci mette a disposizione saranno sempre e solo considerati come MEZZI e come tali al servizio del bene della persona. Coraggio il futuro che ci aspetta ci svelerà scenari tecnologici che oggi non immaginiamo ma una cosa è sicura, la persona sarà sempre il centro di tutto il nostro sforzo educativo, sempre.
Dipartimenti di informatica (Fr Stefano, Valeria, Roberto, Orazio)


venerdì 15 novembre 2013

Laboratorio di Vangelo

Noè dalla prua dell'arca guarda il mare ancora mosso e decide far uscire la colomba.
Laboratorio di Vangelo è uno spazio nuovo e bello per ascoltare, meditare e vivere la Parola di Dio. Questa attività insieme al laboratorio di Preghiera è parte integrante del percorso di crescita spirituale dei nostri ragazzi di 3-4-5 elementare. Un'attività che viene svolta nelle ore di religione. Questa settimana abbiamo ascoltato e ci siamo immersi nel racconto del diluvio universale. Dopo aver cantato e recitato il brano biblico risulta poi facile comprendere che l'uomo e la donna quando si allontanano da Dio diventano egoisti e violenti, come chi si allontana dal fuoco e nella sua vita comincia a sentire freddo e oscurità. E' bello raccontare di un Dio che non si arrabbia ma diventa profondamente triste quando si rende conto che nonostante tutto il suo amore l'uomo si allontana da Lui. Guardare il diluvio come un disegno ormai diventato troppo pasticciato e che ha bisogno di una bella passata di gomma per cancellare e ricominciare. Il diluvio non ci racconta di un Dio arrabbiato che distrugge tutto ma di un Dio infaticabile che anche nelle situazioni più buie non si da per vinto e vuole ricominciare. Bravi ragazzi più vi allenate ad ascoltare Dio e più la vostra vita acquisterà senso e significato profondo. La lettura della Parola di Dio è un ottimo antidoto a tanti messaggi di egoismo e violenza che riceviamo dalla società. 
Fr Stefano

mercoledì 13 novembre 2013

A.V.I.S. e Fraternità Marista 100 e Lode


qui le FOTO
Domenica scorso come ormai è consuetudine presso il nostro Istituto l'A.V.I.S. ha raccolto il sangue. Sembrava la solita giornata, invece, passavano le prime ore e si capiva che questa volta sarebbe stata diversa. Ci eravamo prefissi un traguardo: superare la raccolta di sacche dell'ultima giornata tenutasi nell'istituto sei mesi prima. Come Fraternità Marista ci siamo mossi per coinvolgere e organizzare un'accoglienza e un servizio con uno stile "marista". Ognuno di noi aveva contattato amici, parenti e semplici conoscenti perché, donando un po' del loro sangue, ci aiutassero a fare qualcosa di concreto verso chi soffre. Alla centesima sacca, eravamo felici come bambini che ricevono un grande regalo. Eravamo riusciti, collaborando con i volontari dell'A.V.I.S., a riempire di gioia i nostri cuori. Grazie a tutti quelli che hanno reso possibile, con la loro donazione, conseguire questo risultato.
la Fraternità Marista

martedì 12 novembre 2013

giardino fiorito

Il tema dell'anno, l'arrivo di fratel Marino a Giugliano unita alla sua passione per il giardino della scuola, ci ha subito sollecitati a stendere un progetto giardinaggio per i piccoli della scuola primaria. L'obiettivo è quello di educare al rispetto e all'amore per la natura, e sopratutto curare quegli spazi che rappresentano un bene comune. I più piccoli della scuola rappresentano i semi della speranza. Come erano felici di affondare le mani nel terreno per piantare la viola del pensiero!

venerdì 8 novembre 2013

Maurizio de Giovanni

Ricordiamo L'incontro con lo scrittore Maurizio de Giovanni 
MARTEDì 12 NOVEMBRE ore 18:00

Maurizio de Giovanni nasce nel 1958 a Napoli, dove vive e lavora. Nel 2005 vince un concorso per giallisti esordienti con un racconto incentrato sulla figura del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Il personaggio gli ispira un ciclo di romanzi, pubblicati da Einaudi Stile Libero, che comprende Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia e Vipera (Premio Selezione Bancarella 2013). Nel 2012 esce per Mondadori Il metodo del Coccodrillo (Premio Scerbanenco), dove fa la sua comparsa l'ispettore Lojacono, ora fra i protagonisti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone, ambientata nella Napoli contemporanea. Tutti i suoi libri sono tradotti o in corso di traduzione in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Russia, Danimarca e Stati Uniti. De Giovanni è anche autore di racconti a tema calcistico sulla squadra della sua città, della quale è visceralmente tifoso, e di opere teatrali. 

Istituto Fratelli Maristi Giugliano



Martedì 12 novembre alle ore 18.00
Istituto Fratelli Maristi - via Fratelli Maristi (Giugliano)
Parteciperai

lunedì 4 novembre 2013

CONVIVENZA VOCAZIONALE 2013



E' stato bellissimo ritrovarsi in un attimo tutti insieme da posti diversi (Cesano Maderno, Genova, Roma e Giugliano) ma con lo stesso Spirito e soprattutto con lo stesso DNA quello MARISTA!

Improvvisamente è cambiata l'atmosfera e 40 giovani dei gruppi Marcha e Comunità (semi sconosciuti tra loro) quasi per incanto si sono ritrovati a scherzare, giocare ma soprattutto a pregare e riflettere insieme sul proprio futuro... sempre con le orecchie tese all'ascolto della voce di Dio...
ecco alcuni commenti:
Grazie perchè ho qualcosa in cui credere,che mi spinge ad amare e non fa paura ...La voce di Dio!
                                                                  (Miriam)
Grazie; che suono forte, deciso e leggero ha questa parola, bisognerebbe pronunciarla più spesso, poiché nulla ci è dovuto. Grazie a TE, Dio, perché la tua voce è stata di grande aiuto.... e la presenza di tutti coloro che, grazie alla tua voce, hanno vissuto una convivenza con la C maiuscola!!!!
Grazie a tutti, davvero....                               (Raf)

Grazie Signore perchè ci fai camminare accanto a Te e giorno dopo giorno ci indichi la strada! 
CORAGGIO ragazzi OSIAMO di più, Dio è con noi!
Buon cammino a tutti.

giovedì 31 ottobre 2013

Grazie per la vostra testimonianza.


Oggi 31 ottobre L'Istituto Marista ricorda i fratelli  Julio, Servando, Fernando y Miguel Ángel, che nello Zaire offrirono la loro vita per i più bisognosi nel campo di rifugiati di Nyamirangwe (Bugobe, Zaire).
Il loro esempio è per noi motivo di orgoglio e testimonianza di vita. Anche nelle situazioni più disperate il Singore è capace di suscitare uomini e donne che con coraggio annunciano il Regno di Dio.
Fr Stefano

mercoledì 30 ottobre 2013

una LETTERA per RIFLETTERE

Pubblichiamo una lettera che è comparsa sul Corriere della Sera e che ci aiuta a riflettere. 

Caro Severgnini, leggo l’ennesima lettera sul degrado della scuola e, da relativamente giovane insegnante, mi sento punta sul vivo. Dopo alcuni anni di insegnamento al liceo, frequentato dai più motivati, dopo la riforma Gelmini mi sono trovata ad insegnare alle scuole medie. Partiamo dal merito e dalle competenze: mi pare che laurea, specializzazione e master vari siano una certa garanzia, ma non è questo il punto dolente. Il problema degli insegnanti è simile a quello del ct della nazionale: tutti pensano di saperlo fare meglio di chi lo sta facendo. Spesso ci troviamo di fronte non solo giovani virgulti avidi di sapere, ma anche ragazzini che non sanno nemmeno stare seduti e che non sono supportati da famiglie che hanno gli strumenti per educarli. Parlo di concetti anche semplici, come capire il rapporto causa-effetto, che sarà utile per studiare Carlo Magno, ma anche per capire che se mi butto da un cornicione rischio di ferirmi seriamente (questa pare sia l’ultima moda fra gli adolescenti). Oltre a famiglie in grave difficoltà educativa, si aggiunge anche una normativa che tende a convogliare tutte le risorse verso chi è in difficoltà, costringendo i docenti a sforzi enormi per mantenere un certo equilibrio fra ragazzi con situazioni diverse e diverse capacità. Non nego che esistano docenti impreparati e poco motivati, ma confesso di averne incontrati pochi, sia da studentessa sia da insegnante. La maggior parte di noi cerca di fare meglio che può, tenendo conto della “materia prima” che ha davanti. Non dimentichiamo che i ragazzini che sono oggi a scuola sono i figli di quelle generazioni che hanno prodotto i risultati sconfortanti dell’analisi dell’OCSE. E’ un’impresa titanica far comprendere a un ragazzino di dodici anni l’etica dell’Iliade quando a casa non ha nemmeno un libro. E’ uno sforzo immane far apprezzare la disciplina e la fatica dello studio che portano alla bellezza della conoscenza, quando passa il messaggio che conta solo essere belli, ricchi e sfaticati. (Erica P. Corriere della Sera).

lunedì 28 ottobre 2013

MAGNIFICA FESTA DELLA SOLIDARIETA' 2013


Anche quest'anno la Famiglia Marista ha vissuto una giornata indimenticabile che sicuramente rimarrà come una delle più belle della storia dell'Istituto qui a Giugliano!I preparativi sono cominciati già diverse settimane prima quando il Gruppo di Pastorale della scuola ha delineato e programmato tutto ciò che è stato poi realizzato nella giornata di sabato 26 ottobre: giochi della scuola media, del liceo e della quinta elementare organizzati e gestiti dai Prof di Scienze Motorie (Crispino e Pugliese), gli stand allestiti dalle due fraternità mariste, dagli animatori GVX, dagli SCOUT, dall'Associazione Ex-Alunni e dall'associazione LIBERA, gli spettacoli programmati dal gruppo di Pastorale (il Mago Serico), dagli insegnanti della scuola (Luigi Sequino Show e company) e dalla Polisportiva Maristi (Zumba Fitness Show). I protagonisti della giornata sicuramente sono stati gli alunni che fin dal mattino erano tutti entusiasti per la competizione sportiva ma soprattutto per la festa che ha messo al centro la SOLIDARIETA'!Quest'anno destinatari della nostra generosità è stata la famiglia dei volontari Maristi Blu di Aleppo in Siria dove dal Marzo 2011 si vive purtroppo una guerra fratricida: in questa terra la comunità dei Fratelli Maristi assieme a 50 volontari stanno cercando concretamente di aiutare la popolazione procurando loro beni di prima necessità.
La parola spontanea che viene dal cuore è semplicemente GRAZIE a tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione della festa e a tutti coloro che con grande generosità sono intervenuti con le donazioni e acquistando i prodotti agli stand.
Grazie a tutti la somma raccolta solo nella giornata di sabato (al netto delle spese) è di 4.125 Euro.
Quando tutto il mondo MARISTA si mette in moto....NESSUNO ci ferma!

venerdì 25 ottobre 2013

finalmente arriva il sabato della Castagnata


Lunedì pubblicheremo le foto per adesso semplicemente VINCA IL MIGLIORE ... SICURI che alla fine LA SOLIDARIETA' GIA' HA VINTO ....
PROGRAMMA
dalle 13-14 il pranzo
dalle 14-17 giochi
dalle 17-18 premiazione e balletto
dalle 18-19.30 spettacoli vari
dalle 16.30 apriranno tutti gli stand per la vendita la festa terminerà alle 21 e chi vorrà potrà fermarsi con noi per la cena della solidarietà.

martedì 22 ottobre 2013

GVX - PARTENZA alla GRANDE

Gli animatori GVX sono il sale della Terra! Anche quest'anno abbiamo iniziato le nostre attività condividendo due giorni di Formazione, preghiera e programmazione.
Un nostro amico Giovanni ha dedicato un intero pomeriggio a tirar fuori le nostre motivazioni: essere animatore marista è un dono, ma anche e soprattutto una vocazione! Alberto, Daniele, Armando, Sara, Gianluca e Armando hanno vissuto la gioia di entrare ufficialmente nel Gruppo MARCHA 345, accolti dai compagni che un pò di strada l'hanno già fatta! Nello, Imma, Raffaella e Martina hanno preso l'impegno di esser "Comunità" e donare la propria vita per gli altri. Tutti insieme abbiamo riso, pregato, giocato e vissuto un fine settimana denso, ma entusiasmante: siamo pronti a trasmettere la gioia di Cristo, sui passi di Marcellino, a quanti incontreremo quest'anno sulla nostra strada!
Rosa


L'estate è finita ma è ancora grande la GRATITUDINE per tutto quello che NOI MARISTI siamo riuscita a realizzare per il bene dei nostri ragazzi e del nostro territorio. Un centinaio tra educatori e animatori sono un esercito al servizio del Regno di Dio nell'opera di evangelizzazione. 3 campi-scuola con i ragazzi delle medie, 2 campi-estivi con i ragazzi più grandi e 2 campi urbani (Grest) hanno animato la nostra estate e la nostra Giugliano. Attività che partono dal gioco ma vogliono insegnare attraverso la vita a vivere insieme come una grande famiglia. 
Grazie ancora a tutti e buon cammino. 

lunedì 21 ottobre 2013

via Fratelli Maristi doppio senso

Oggi sono uscito a metà mattina e ho scattato questa foto. Per un attimo non credevo di essere a Giugliano: la strada senza buche, la segnaletica ben visibile, le strisce pedonali, nessuna macchina in sosta vietata, la circolazione che fluiva senza intoppi. Tutto è stato possible perché c'era una presenza presente, concedetemi il gioco di parole, della polizia municipale. 
Allora dentro di me mi dico: se le regole impariamo a farle rispettare piano piano noi tutti cittadini veniamo educati a fare le cose in un certo modo e lentamente ci si accorge che si vive meglio. Il rispetto delle regole ti permette non intossicarti ad ogni metro quando trovi una macchina parcheggiata male, ad ogni buca che ti fa sussultare, ad ogni semaforo che non funziona, ad ogni "cafone" che ti sorpassa suonandoti. Per 200 metri Giugliano è sembrata una città normale, coraggio impegniamoci tutti a rispettare e a far rispettare le regole e consegneremo ai nostri figli una città migliore di come oggi la stiamo subendo.
fr Stefano

sabato 12 ottobre 2013

Testimoni della Fede


Oggi nel giorno in cui si celebra la Virgen del Pilar patrona di Spagna vengono beatificati 66 fratelli e 2 laici Maristi per aver donato la vita durante il periodo difficile della guerra civile spagnola.
E' bello poter ricordare la loro storia e chiedere il loro aiuto. Sono stati Veri Maristi, fino in fondo. Non dobbiamo pensare a loro come eroi ma come persone semplici, insegnanti immersi nella vita della loro scuola che davanti alla violenza della guerra civile che scoppiava in Spagna hanno saputo continuare ad annunciare il Vangelo, incuranti delle conseguenze. Hanno pagato con la loro vita seguendo l'esempio stesso di Gesù che morendo in croce ha mostrato al mondo intero l'Amore del Padre. Grazie Fratelli e Laici Maristi, siete stati coraggiosi e avete testimoniato con la vita la vostra fede, aiutate anche noi Maristi di Oggi, fratelli e laici, ad avere la stessa forza e la stessa determinazione nell'annunciare il Vangelo ai nostri alunni e ragazzi. 

La passione di questo annuncio scalda il cuore e genera nuova vita.


giovedì 10 ottobre 2013

Maristi per il territorio

CON IL CUORE IN MEZZO ALLA GENTE E PER LA GENTE...
APPASSIONATAMENTE MARISTI!
SOGNARE E LOTTARE PER UN MONDO DIVERSO SI PUO'!
GRAZIE A TUTTI.

mercoledì 9 ottobre 2013

2x4=8 la Marcia - riflessione conclusiva



Con la Marcia Regionale dell'8, abbiamo terminato la nostra TABELLINA della VITA. 
E' servito a qualcosa? 
raccolta video per NONdimenticare
Il cambiamento è prima di tutto personale e NOI MARISTI siamo cambiati molto. Giorno dopo giorno è cresciuta in noi la responsabilità di non rimanere indifferenti di fronte ad una Terra che soffre. Una responsabilità che ha contagiato i fratelli, i docenti, poi gli alunni e le famiglie. Questo è un seme che si semina in maniera silenziosa e che darà tanti frutti. Grazie a tutti voi, a volte gridando, a volte in silenzio, camminando per le strade, prendendo la pioggia, avendo il coraggio di metterci la faccia, sapendo prendere le distanze da chi solo offende e provoca, rimanendo liberi senza essere strumentalizzati, testimoni del Vangelo che vogliamo annunciare ... in una parola orgogliosi di essere Maristi. Siamo stati presenti in maniera costante ... prima alla Marcia di Giugliano, poi abbiamo accolto e promosso il Convegno della forania, risposto all'invito del Vescovo a marciare e pregare infine a partecipare come scuola ad una manifestazione regionale ... grazie direttore, grazie docenti, grazie alunni tutti..... e alla fine ripetiamo quelle stesse parole che Gesù ci insegna: "Siamo servi inutili, ABBIAMO FATTO QUANTO DOVEVAMO FARE" Buon meritato riposo a tutti, magari le cose non cambieranno subito ma questa notte possiamo andare a dormire, sicuramente stanchi, mezzi raffreddati, ma PIENAMENTE VIVI. Pensiamo ora che la responsabilità passa alle istituzioni, noi abbiamo fatto la nostra parte e continueremo tra i banchi di scuola a crescere la sensibilità ai temi ambientali ... gli alunni di oggi sono gli adulti di domani.
Per tutti coloro che si sono persi qualche momento abbiamo fatto una raccolta video per rivedere e non dimenticare.

martedì 8 ottobre 2013

SEMINA veramente


Qui le FOTO

Non vogliamo assolutamente essere SEMINATORI di SPERANZA solo a PAROLE ma con i FATTI. Grazie al nostro infaticabile Fr Marino che ha messo le sue conoscenze "contadine" a servizio della scuola, le classi si sono trasformate in laboratori di giardinaggio. Semi, bulbi, canne di bambù .... la natura ha dentro di sè una forza vitale impressionante. Seminatori di speranza che non hanno paura di sporcarsi le mani con la terra, sapendo che il seme deve morire per portare frutto, grande lezione di vita che la natura ci insegna. 

venerdì 4 ottobre 2013

2x2=4 la MARCIA della DIOCESI di AVERSA



La Nostra Scuola ha partecipato con un Pullman e diverse macchine, un centinaio di persone alla marcia per la vita promossa dalla Diocesi di Aversa. Un'esperienza speciale per i nostri ragazzi che hanno compreso che INSIEME si può arrivare lontano.
Personalmente emozionato e PIENAMENTE VIVO. Più cammini e più riacquisti VITA. ORGOGLIOSO di essere MARISTA e di appartenere a questa CHIESA LOCALE che raccoglie il grido della sua gente. La miccia è accesa, ormai aspettiamo il botto martedì prossimo, 2x2=4 la TABELLINA funziona, il popolo è maturo e pronto per ALZARSI.
Alzarsi contro la morte, contro la camorra, contro chi nel silenzio ha fatto i suoi interessi per anni, contro l'indifferenza.
Inizia l'autunno ma siamo in PIENA PRIMAVERA. Ad ogni passo cresce la consapevolezza, ad ogni passo si matura e si cambia. CAMMINARE ti modifica e solo chi ha camminato può capire. 
Per questo invitiamo tutti a FARE QUESTA ESPERIENZA di crescita.
CAMMINARE ... sempre .... senza fermarsi, senza pigrizia, senza paura ....
SOLAMENTE CAMMINARE e CAMMINANDO INSIEME si scopre che SI ARRIVA LONTANO.
fr Stefano

giovedì 3 ottobre 2013

2x1=2 CONVEGNO



Una serata ricca di interventi per riflettere ma anche per raccogliere la rabbia di un paese che per anni è rimasto sordo, muto e cieco ma adesso vuole dire basta a tante logiche.
Riportiamo il video integrale del CONVEGNO ringraziando RoadTV-Italia e Libera per il servizio di registrazione che ci permette ora continuare a riflettere sui tanti spunti che sono stati lanciati in questa serata. Grazie a tutti per la partecipazione e invitiamo al SECONDO PASSO, 2x2=4 la MARCIA da Orta di Atella a Caivano organizzata dalla Diocesi di Aversa, venerdì 4 ottobre.
RIPORTIAMO GLI ARTICOLI APPARSI SUI QUOTIDIANI LOCALI invitando tutti ad informarsi

martedì 1 ottobre 2013

TABELLINA del DUE


AVANTI TUTTA ... TABELLINA del DUE a memoria .... La TABELLINA della VITA
Invitiamo a guardare il servizio delle Iene (clicca qui). E' da guardare con attenzione, senza allarmismi ma anche con grande lucidità, la gravità della situazione ci invita a crescere nella sensibilità. Con alcune delle persone che si vedono nella trasmissione Marfella, Del Giudice insieme a Cantone alla presenza del Vescovo Spinillo proveremo a dare contenuto a questa domanda, BONIFICA QUALI SCELTE?
Svegliamoci dal sonno in cui siamo caduti, i tempi sono maturi, dobbiamo essere UNITI.
Vi aspettiamo tutti alle ore 18:00 pre sso il nostro Istituto per un CONVEGNO che possa segnare un piccolo passo di Speranza.

lunedì 30 settembre 2013

SEMINA SPERANZA


Con il LANCIO DEL TEMA e la S.MESSA di tutta la scuola è UFFICIALMENTE iniziato l'anno scolare e pastorale in cui siamo chiamati a SEMINARE SPERANZA, sempre, ovunque, con tutti.




Una Speranza con la S maiuscola, non la speranza di chi dice "io speriamo che me la cavo" ma di chi si rimbocca le maniche (come ci ha insegnato il nostro spaventapasseri) e si sporca la faccia in prima persona, sapendo però che c'è un disegno più grande, che anche la situazione più difficile non è mai l'ultima parola. Gesù è morto sulla croce ma è anche Risorto e questa è il fondamento della nostra Speranza.
Ecco le foto del LANCIO del tema e della Messa di inizio anno insieme a un VIDEO.

venerdì 27 settembre 2013

il NOI crea la differenza


Grazie a tutti coloro che hanno raccolto il nostro invito a partecipare distribuito oggi a scuola. Docenti, famiglie, tanti ragazzi. Personalmente ritorno questa sera emozionato, a Giugliano ci hanno tolto tutto ma non sono riusciti ancora a distruggere la SPERANZA. Una grande manifestazione, piena di VITA, pacifica, serena di chi comprende la gravità del problema ma capisce anche che solo il NOI è l'unica strada che porta lontano. Devo ammettere che sono partito da casa con alcuni timori, penso un po' come tutti, ma è bastato camminare insieme, ritrovare tanti volti di alunni, mamme e papà, volti che ogni giorno si incrociano a scuola. Oggi abbiamo segnato un punto di non-ritorno, Giugliano ha capito che non esistono problemi impossibili, anche i più difficili se unita può fare la differenza, anche contro la camorra e la sua corruzione che non dimentichiamo è la fonte principale di tutti i problemi che oggi soffriamo.
Il presidente Napolitano è a Napoli per festeggiare i 70anni delle QUATTRO GIORNATE di Napoli
(27-30 settembre 1943) 
qui a Giugliano la storia si ripete .... 
CONTINUIAMO A CAMMINARE INSIEME
PROSSIMI APPUNTAMENTI che come Scuola vogliamo promuovere
SABATO 28 settembre una delegazione di 100 alunni imbucherà 100 cartoline per il Presidente della Repubblica e il Papa raccogliendo l'invito di Don Maurizio Patriciello
DOMENICA 29 al termine della SS.Messa (ore 11:30) verranno distribuite altre cartoline di Don Maurizio Patriciello, noi ne abbiamo 1000, vogliamo portare il nostro piccolo contributo per arrivare insieme a 100.000.
MERCOLEDì 2 OTTOBRE - TAVOLA ROTONDA - ore 18:00 presso il nostro Istituto. Sono invitati tutti coloro che vogliono approfondire e comprendere meglio la gravità del problema e provare insieme a vedere quali strade sono percorribili.



Ass Ex Alunni - Per AMORE della MIA TERRA

Nei giorni scorsi si è riunita l'assemblea dei soci degli ex alunni i quali con una presenza consistente e rappresentativa hanno onorato l'appartenenza alla nostra scuola. La partecipazione è stata favorita dal tema emergenza rifiuti che ormai ci coinvolge tutti. 
Di fronte ai grossi problemi che ci sovrastano non possiamo stare in silenzio.

< Il silenzio non è solo il segno di un comprensibile atteggiamento di paura. E' molto di più. Il silenzio è spesso l'espressione di un vivere nell'indifferenza, nel disinteresse per tutto ciò che non ci appartiene direttamente, per tutto ciò che è pubblico, per tutto ciò che è il bene comune.>
Angelo Spinillo,Vescovo di Aversa.
Abbiamo elaborato un testo che speriamo possa aiutare a comprendere e definire il problema chiedendo chiare risposte alle istituzioni.
Ass. Ex Alunni

mercoledì 25 settembre 2013

Libera - corteo 27 settembre

Libera Campania e Presidio Libera Giugliano accolgono con favore la manifestazione promossa da un gruppo di giovani giuglianesi che per amore alla propria terra ha organizzato un corteo per sensibilizzare la popolazione alla questione ambientale. Questione che risulta drammatica a seguito delle dichiarazioni comparse su molti giornali in queste ultime settimane, che mettono in luce un vuoto istituzionale e della cittadinanza intera su questioni vitali. "Libera Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie" invita tutti coloro che si ritrovano nei valori e nelle battaglie che l'associazione esprime a partecipare e manifestare in maniera civile il proprio dolore unendosi al corteo.
Libera Giugliano (presidio Mena Morlando)




mercoledì 18 settembre 2013

NOTIZIE POSITIVE: Due BELLE storie che INSEGNANO

Carissimi alunni all'inizio di quest'anno scolastico condividiamo con voi le bellissime storie di Damiano e Anna. Due ragazzi che come voi sono cresciuti tra i banchi di scuola coltivando il loro sogno. Sono belle notizie, non facili da trovare nelle pagine dei giornali però esistono e sono per noi un esempio. Impegno, dedizione, passione, coraggio e tanta voglia di mettersi in gioco e non arrendersi. Grazie Damiano e Anna siete due ragazzi semplici che hanno una bella storia da raccontare che SEMINA SPERANZA.

 Una provetta fra le dita, la storia di  Damiano Genovese

 A 30 anni maneggia le nanotecnologie come noi il  telefono di casa

 «Quello scatto che ha conquistato  New York»

 La storia di Anna Di Prospero, 26 anni, romana,  fotografa. Ha vinto numerosi premi, tra cui il titolo di  «Discovery of the Year» dei prestigiosi «Lucie  Awards». Ma, dice, «io sono tra i giovani che vogliono  restare in Italia».

venerdì 13 settembre 2013

3..2..1...si parte


qui le FOTO
PRONTI .... ZAINO IN SPALLA .... TUTTI IN FILA .... (sorriso per la foto) e ... 
FINALMENTE SI PARTE.
Il primo giorno per ELEMENTARI, MEDIE e LICEO è stato una grande festa, di volti che si ritrovano dopo il periodo estivo, mani che si intrecciano per salutarsi e abbracci tra compagni di classe. Le vacanze sono sicuramente il periodo più atteso dagli alunni ma il primo giorno con la gioia di ritrovarsi è altrettanto desiderato. Con la prossima settimana arriveranno anche i primi compiti ma ... c'è tempo ... oggi PRIMO GIORNO di SCUOLA vogliamo goderci questo bel momento. La scuola al di là dei libri è "palestra di vita" che mi aiuta a crescere nel confronto e nella relazione con gli altri.
Buon CAMMINO a TUTTI in un anno dove siamo CHIAMATI a SEMINARE SPERANZA a Giugliano, terra offesa e umiliata da tanti problemi ... forza MARISTI vogliamo costruire insieme un mondo migliore seminando speranza.

mercoledì 11 settembre 2013

PRIME elementari - PRIMO GIORNO


qui le FOTO
Un grande abbraccio da parte di tutta la scuola ai più piccoli. Oggi si sono formate le due nuove prime elementari. Il primo giorno di scuola è sempre simbolicamente un grande passo e gli occhi lucidi soprattutto delle mamme ti dicono tutto. In una manciata di minuti scoprire un ambiente nuovo, nuovi compagni, nuova maestra, nuovi spazi ... tutto nuovo ... che emozione.
Cari piccoli compagni di viaggio, silenzioso, com'è suo stile tra i banchi si sedeva anche Gesù insieme a Maria e Marcellino, compagni meravigliosi di cammino che in questi anni imparerete ad amare insieme a quel bellissimo mondo che è la scuola, con il suo sapere, i suoi riti, le sue sorprese e misteri. BUON VIAGGIO

venerdì 6 settembre 2013

3 GIORNI A SORRENTO COL FUTURO PRIMO LICEO

A tutti i ragazzi del futuro primo liceo (2013/14): ricordiamo che cominceremo l'anno scolastico con una tre giorni "tutti insieme". Qui troverete la circolare da compilare.
Sarà un modo fantastico per cominciare un nuovo ciclo e conoscere compagni e professori, in uno dei paesaggi più belli d'Italia. Mi raccomando non mancate.
Partiremo il giorno 12 settembre (quando gli altri entreranno in classe) e ritorneremo il giorno 14. Vi aspettiamo tutti. Buone vacanze.
Il collegio docenti e il Preside

sabato 31 agosto 2013

FRATERNITA' - a tempo di Vangelo


"Presi con sè Pietro Giacomo e Giovanni Gesù salì sul monte". Potrebbe essere questa la frase del Vangelo che meglio riassume l'esperienza che la fraternità ha vissuto in questo finale d'agosto. Una settimana vissuta insieme immersi nella natura della Val di Sella (che in passato era la meta preferita di Alcide De Gasperi quando voleva trovare serenità dalla vita politica). Uno spazio comunitario per vivere insieme, pregare e crescere nella conoscenza dei Vangeli. Un laboratorio di Vangelo dove mettere in pratica il servizio, l'ascolto la condivisione dei propri doni. Riscoprire la bellezza delle cose semplici come il respirare a pieni polmoni la bellezza di una natura che ti invita ad alzare gli occhi al cielo e lodare Dio creatore.